Welcome to MEIKO.
Please select a country and click "confirm".
    The clean solution

    Scheck-In

    Chiaramente più stoviglie con un terzo del personale nell'area di lavaggio

    Kochfabrik Achern

    "Gestiamo un numero decisamente maggiore di stoviglie e lavoriamo con un terzo del personale nell'area di lavaggio."

    Il direttore del Kochfabrik, Didier Bentz, da settembre 2015 è alla guida della cucina per eventi con carattere loft e ha ampliato l'offerta con influenze francesi con radici alsaziane, compresa la choucroute.

    Per l'esperto alsaziano, che ha imparato la sua arte a Sylt e che ha già lavorato con nomi del calibro di Harald Wohlfahrt, la pulizia delle stoviglie è più che importante: "Se il cliente trova anche solo una piccola macchia sul bordo del piatto, anche il piatto più raffinato perde il suo fascino!" Semplicemente pulito: ecco quello che pretende. La semplicità è però anche la caratteristica che contraddistingue l'impiego della serie UPster: "touchscreen, tasto d'emergenza – e il personale non avrà più bisogno di nient'altro per far funzionare la macchina!" Questo si ripercuote sull'ambiente di lavoro e Didier Benz è sicuro che il suo team lavori molto volentieri con la tecnologia MEIKO.

    Anche la temperatura dell'ambiente è cambiata: grazie alla tecnologia di recupero del calore dell'UPster, il clima non è più caldo-umido come in precedenza. Come in uno Show-Room qui si presenta anche il mondo dell'industria. Da Miele ad Hansgrohe, fino a Zeyko, sono molte le aziende rappresentate che i professionisti vorrebbero avere in cucina. I temi del design e della professionalità vengono portati avanti anche nel retrocucina, perché "Dalla cucina ci separa solo una lastra di vetro e talvolta gli ospiti con il cuoco portano via anche i loro piatti. È bello se anche quest'area si presenta con stile", commenta felicemente Didier Bentz parlando della serie UPster​​​​​​​​​​​​​​ di MEIKO.

    L'ultima generazione di sistemi a passaggio brilla anche per i valori intrinseci: "Gestiamo un numero decisamente maggiore di stoviglie e lavoriamo con un terzo del personale nell'area di lavaggio", riporta Didier Bentz, che è oggi in grado di impiegare il proprio personale per altri incarichi.