Welcome to MEIKO.
Please select a country and click "confirm".
The clean solution

Giornata mondiale del turismo

Viva i viaggi

Zaino in spalla o soggiorno all-inclusive? Viaggio in auto o vacanza in crociera? Viaggiare implica molteplici aspetti. E mai come ora è stato così necessario. Un po' perché il bisogno di rilassarsi e la voglia di avventura sono sempre più importanti, ma un po' anche per via delle innumerevoli offerte e alternative che ogni giorno ci vengono proposte in un mondo sempre più connesso.

Il settore dei viaggi e del turismo è uno dei più importanti in assoluto. «Viene prima dell'esportazione del petrolio, del settore alimentare e dell'automobile», afferma l'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite. Va da sé, perciò, che a un settore economico tanto importante sia dedicata una speciale giornata internazionale: la giornata mondiale del turismo.

Meta preferita: il mare
La voglia di esplorare il mondo cresce di anno in anno

Tappe della giornata mondiale del turismo

Dalla sua nascita nel 1980 l'Organizzazione mondiale del turismo (OMT) festeggia ogni anno, il 27 settembre, la giornata mondiale del turismo. La data è da ricondurre alla ratifica dello Statuto dell'OMT nel 1970. La giornata mondiale del turismo pone al centro l'importanza del turismo e il suo impatto su valori sociali, culturali, politici ed economici nel mondo. Per tradizione, ogni anno viene eletto un Paese ospitante e viene scelto un nuovo tema. Nel 2018 la giornata mondiale del turismo è stata dedicata alla «trasformazione digitale», tema centrale della manifestazione focalizzato sull'importanza delle tecnologie digitali nel settore.

 

Le destinazioni più richieste nel mondo 

Il nostro pianeta è ricco di angoli interessanti, alcuni ancora da scoprire. Ma dov'è stata la maggior parte dei turisti nel 2018? Quali Paesi hanno ospitato la maggior parte dei viaggiatori? Le destinazioni preferite nel mondo nel 2018, forse , sono abbastanza prevedibili, ma quel che sorprende di più è il loro ordine di importanza.

 

Una città in continuo movimento: Parigi
Prima meta turistica mondiale: la Francia

Francia

Destinazione numero 1

Con le sue città medievali, i villaggi di montagna e le meravigliose spiagge sul Mediterraneo e sull'Atlantico, la Francia attrae turisti da tutto il mondo. Con circa 93,6 milioni di visitatori, questo Paese dell'Europa occidentale è stato il più visitato in assoluto nel 2018.

Spagna

Al secondo posto tra le destinazioni internazionali preferite

Con circa 82,6 milioni di turisti, la Spagna si posiziona al secondo posto tra le mete internazionali preferite del 2018. Ex potenza coloniale, oggi conquista il mondo come paradiso per le vacanze in famiglia, come ritrovo per giovani festaioli, ma anche come Paese di cultura e architettura.

Caratteristiche della Spagna: le tapas
Apprezzate da spagnoli e stranieri: le tapas
Hunts Mesa, USA
Formazioni rocciose della Monument Valley, nella regione sud-occidentale degli Stati Uniti

Stati Uniti

Al terzo posto tra le destinazioni preferite nel mondo

Dopo la Francia e la Spagna sono gli Stati Uniti ad occupare il terzo posto tra le destinazioni più affascinanti nel mondo. Tradotto in cifre, sono 82,2 i milioni di turisti, provenienti da tutto il mondo, che hanno scelto di visitare il Paese nel 2018. Per quel che riguarda la spesa turistica, invece, sono gli americani a piazzarsi al primo posto. Lo dimostrano gli studi condotti nel 2017.

Il minor numero di turisti internazionali si è registrato a Tuvalu, uno stato insulare al centro dell'Oceano Pacifico, con appena 2.000 visitatori circa.

 

Sviluppo del flusso dei viaggi nel mondo

Da sempre le persone viaggiano in lungo a largo per il mondo. Un tempo erano navigatori ed esploratori a scoprire nuove mete. Oggi sono i turisti di tutto il mondo, grazie alla grande offerta dei più disparati operatori turistici o direttamente dalle persone del posto: la Community di Airbnb offre al momento 5 milioni di alloggi in 191 Paesi.

In altre parole, se una volta viaggiare era un privilegio, oggi è uno standard piuttosto comune. Viaggiamo più che mai. Le statistiche mostrano che negli ultimi decenni il turismo mondiale ha registrato una crescita enorme. Secondo i dati dell'OMT, nel 2017, in tutto il mondo sono stati registrati oltre 1,3 miliardi di viaggi con destinazione internazionale: nel 1950, erano appena 20 milioni.

Per le vacanze, i mezzi di trasporto che si preferiscono sono aereo e auto. Nel 2017 l'aviazione civile mondiale ha registrato circa 42 milioni di voli. Per il 2018 è stato pronosticato un fatturato di 590 miliardi di dollari nel settore del trasporto aereo passeggeri.

Turismo più sostenibile con MEIKO

Considerata la varietà di alternative che hanno i viaggiatori del 21° secolo e il boom del turismo in continua crescita, la tutela dell'ambiente sta diventando una sfida mondiale e la sostenibilità si sposta sempre di più in primo piano. L'aumento delle emissioni di CO2 continua ad aumentare allarmando tanto quanto le montagne di rifiuti alimentari prodotte ogni giorno.

Ogni giorno molti hotel, resort e ristoranti in tutto il mondo devono far fronte agli avanzi che i loro ospiti lasciano nel piatto. MEIKO, azienda produttrice di una tecnologia di lavaggio premium, si è posta l'obiettivo di sviluppare soluzioni sostenibili ed efficienti. Grazie a una tecnologia innovativa che non spreca le risorse, MEIKO aiuta il settore hotellerie e ristorazione nello smaltimento ecologico dei rifiuti alimentari. E non solo: aiuta anche a risparmiare acqua ed energia.

Oltre alla riduzione dei costi, MEIKO punta soprattutto a ciò che, anche per i moderni ristoratori, sta diventando sempre più importante: tutelare dell'ambiente con idee sostenibili.

Un vantaggio per tutti: la vacanza in un paese in via di sviluppo

È lecito pensare di andare in vacanza in un paese in via di sviluppo soltanto perché se ne ha la possibilità? È un argomento sempre molto discusso, anche negli ambienti della ricerca. In realtà, studi dimostrano che un viaggio in un paese in via di sviluppo porta realmente dei vantaggi per lo sviluppo del posto.

Ogni anno i turisti spendono svariati milioni di euro per visitare paesi emergenti o in via di sviluppo. Sul piano politico-economico, questo rappresenta un contributo basilare al potere economico di questi luoghi. E questo fa del turismo un motore dell'economia.

Le persone del posto, infatti, non solo traggono vantaggio dalla creazione di nuovi posti di lavoro, ma anche dal miglioramento dell'infrastruttura, se se ne riconosce l'importanza per il turismo. Lo stesso vale per la produzione locale di generi alimentari, e naturalmente per l'artigianato che i turisti di tutto il mondo possono acquistare come souvenir.

La coscienza a posto, anche in futuro

Noi restiamo dell'idea che, chi ama viaggiare, possa continuare a farlo anche in futuro senza rimorsi di coscienza, in quanto il settore del turismo sta diventando più verde. Sono sempre più numerosi gli hotel e i resort che puntano sull'impiego di tecnologie sostenibili, che non sprecano risorse, favorendo così la tutela del nostro pianeta.

State già pensando alla prossima meta? Non vorremmo privarvi del piacere di visitare questi hotel attenti alla sostenibilità:

Hotel di lusso, city hotel, family hotel: in qualsiasi albergo, anche un piccolo cambiamento può portare grandi risultati. La sostenibilità può essere introdotta passo dopo passo nella struttura esistente. Questi tre hotel si sono concentrati sul turismo sostenibile e assicurano agli ospiti il piacere di una vacanza che rispetta l'ambiente.