Welcome to MEIKO.
Please select a country and click "confirm".
The clean solution

Quanto consuma una lavastoviglie? Come calcolare il consumo?

Quanto consuma una lavastoviglie? Cos’è e in cosa consiste esattamente il consumo e come è possibile calcolarlo? È possibile quantificare in anticipo questi consumi, ed esistono comportamenti virtuosi o soluzioni davvero in grado di produrre un risparmio in questo senso?

Il costo di gestione della lavastoviglie in funzione è naturalmente variabile a seconda di una serie di fattori: dalla tecnologia che utilizza, classeenergetica macchina, alla sua dimensione, alle sue specifiche tecniche, dalla tipologia della stessa (piccola, grande) alla sua obsolescenza. Tuttavia, le spese relative agli consumi della lavastoviglie sono legate alla quantità di utilizzo dell’acqua, dell’energia elettrica e all’utilizzo di detergenti. A queste andranno poi sommate anche eventuali costi legati alla manutenzione della macchina.

È facile comprendere come, scegliendo una lavastoviglie di ottima qualità, ad alta certificazione energetica, dotata di tecnologie di lavaggio evolute e prodotta da un marchio affidabile questi consumi possano essere abbattuti in modo sensibile. Tale risultato è di certo importante per le lavastoviglie che utilizziamo a casa, ma diventa imprescindibile per i professionisti della ristorazione: bar, trattorie, tavole calde, mense aziendali, ristoranti devono poter beneficiare di macchinari evoluti dal punto di vista della performance ed efficienti sotto l’aspetto della riduzione dei consumi.

Quanto consuma una lavastoviglie in watt?

Se parliamo di calcolo del consumo della lavastoviglie, dovremo sempre partire dal presupposto che ciascuna macchina è caratterizzata da una potenza specifica espressa in Watt o Kilowatt. È possibile individuare questo dato semplicemente consultando la scheda tecnica del prodotto, dove di norma viene indicata anche la stima dei suoi consumi.

Il calcolo da fare per prevedere il consumo della lavastoviglie è abbastanza semplice:

potenza x nr di ore operative = consumi (espressi in Wh o KWh)

Tale risultato permetterà anche di calcolare il costo per il consumo di energia elettrica:

Consumo in KWh x costo dell’energia elettrica al KWH = spesa media da sostenere

Quello indicato è però una stimagenerale, che non tiene conto del fatto che non sempre le lavastoviglie operano al massimo del loro potenziale, e che il consumo di energia è più alto soprattutto nella prima fase del lavaggio, ossia quella che coinvolge il riscaldamento dell’acqua all’interno della macchina.

Tornando al discorso dell’acqua consumata, nel calcolo del consumo della lavastoviglie bisognerà fare riferimento nuovamente alla scheda prodotto, e più specificamente alla voce “Consumo acqua/ora”.

Consumo lavastoviglie? Quello dichiarato da Meiko è sempre garantito!

Meiko, leader mondiale nelle più evolute soluzioni di lavaggio, garantisce e certifica il consumo delle proprie lavastoviglie.

Nella pratica, questo significa che ciò che viene dichiarato nella scheda tecnica di ciascuna macchina equivale esattamente al suo consumo reale, che non verrà mai superato. Nelle lavastoviglie è infatti sempre possibile controllare la quantità di acqua utilizzata per ogni ciclo di lavaggio, così come la quantità di detergenti impiegati e i Kilowatt consumati.

Meiko produce lavastoviglie talmente evolute e progettate in dettaglio da provvedere al rimborso laddove i consumi effettivi si rivelino più elevati rispetto a quanto dichiarato dal brand.

Non certo una cosa da poco!